37° ciclo SCIENZE SOCIALI E STATISTICHE

  • Descrizione:

    Risultato concorso per l'assegnazione di n. 1 borsa aggiuntiva, finanziata dall'INPS, per il dottorato di ricerca in SCIENZE SOCIALI E STATISTICHE 37° ciclo - con sede amministrativa presso l'Università degli Studi di Napoli Federico II - Dipartimento di SCIENZE SOCIALI - indetto con D.R. n. 4383 del 27.10.2021.

      

    COGNOME E NOME  PUNTEGGIO VALUTAZIONE TITOLI PROVA ORALE        TOTALE
    DE MASCELLIS ALBERTO MARIA                13.5                                          60                 73.

     

     

    Risultato  concorso per l'assegnazione di n. 5 borse aggiuntive, a valere sul PON "Ricerca e Innovazione" 2014-2020 - Azione IV.4 "Dottorati e contratti di ricerca su tematiche dell'innovazione" e Azione IV.5 "Dottorati su tematiche Green", di cui al Decreto Ministeriale n. 1061 del 10 agosto 2021.

    Concorso assegnazione borse aggiuntive dottorato di ricerca in SCIENZE SOCIALI E STATISTICHE – a.a. 2021/2022 - XXXVII ciclo, a valere sul PON "Ricerca e Innovazione" 2014-2020

    Graduatoria definitiva

             

    N.

    COGNOME E NOME

    PUNTEGGIO VALUTAZIONE TITOLI

    VOTO PROVA ORALE

    TOTALE VOTO

    1

    Camilla Volpe

    20

    75

    95

    2

    Sara Concetta Sartoriello

    20

    73

    93

    3

    Feliciano Napoletano

    20

    70

    90

    4

    Francesco Amato

    18

    70

    88

    5

    Luigi Celardo

    18

    68

    86

    6

    Riccardo Zaccaria

    20

    65

    85

    7

    Sehrish Hashmi

    17

    64

    81

    8

    Alberto Maria De Mascellis

    19

    60

    79

    9

    Anbreen Akhtar

    14

    60

    74

    10

    Ferdinando Iazzetta

    20

    52

    72

    11

    Sonia

    15

    55

    70

    12

    Antonella Bellotti

    12

    55

    67

    13

    Diyva Bharathi Bhandari

    17

    50

    67

    14

    Pierandrea Azzena

    14

    50

    64

    15

    Ghulam Zia Ud Raza

    14

    48

    62

     

     

     

     

     

    Schede di sintetica presentazione dei 5 progetti collegati alle singole borse su tematiche dell'innovazione

    Borsa 1 Valutare l'impatto sociale dei sistemi di decisione automatizzata.

    Il progetto intende produrre evidenze riguardo agli impatti sociali intenzionali e non degli algoritmi, attraverso l'uso delle tecniche di ricerca sociale. I risultati della ricerca forniranno evidenze, che saranno messe a disposizione dei decisori politici, delle aziende, e degli altri stakeholder,  su come vengono costruiti e utilizzati i sistemi algoritmici in specifici contesti aziendali e organizzativi, e contribuiranno a dare risposte a domande rilevanti riguardo ai loro effetti su privacy, libertà e uguaglianza.

    12 mesi  presso Synclab - System Integrator. Ha 5 sedi in Italia (Napoli, Roma, Padova, Milano, Verona), 200 dipendenti, e 15 milioni di euro di fatturato. Vanta un pacchetto di circa 150 clienti con aziende leader del settore ICT e logistica (Trenitalia, Rai, Eni, H&M, Poste Italiane, Intesa, Sky, Enel, Vodafone, Accenture, Fastweb, etc.).

    6 mesi presso il Bristol Digital Future Institute dell'University of Bristol (UK)

    Prof. Biagio Aragona biagio.aragona@unina.it

     

    Borsa 2 La nuova economia delle piattaforme

    The Industrious platform economy.

    The arrival of digital platforms like Amazon, AirBnB, Instagram and Facebook have had the paradoxical effect of both stimulating small-scale entrepreneurial activity and concentrating market power. The initial promise of these platforms was to provide more opportunities for small scale entrepreneurs. Recent studies however, show that the tendency has been the opposite. At the same time, however, we have seen the arrival of a ‘second generation' of digital platforms, in the likes of Tik tok, Twitch and Clubhouse. Research on the cultural and economic effects of these platforms is just starting, but it does seem that their algorithms and affordances are directed towards the promotion of a more distributed reputation economy. They promote an ‘industrious' reputation economy organized around a multitude of relatively small and powerless players who compete on fairly transparent and egalitarian markets, as opposed to the ‘industrial' model of Instagram where a few influencers ‘take all'. It also seems that this new industrious reputation economy is linked to a multitude of novel economc pursuits like crypto trading, a new service economy made up of subscription-based counselling, personal training, and other kinds of life-coaching activities, as well as new linkages to the (expanding) bazaar economy of imitation and knock-off street fashions.

    This PhD project is oriented around research on the economic ecosystems generated around such ‘second generation' platforms. Possible topics are the relation of these platforms to phenomena like the vintage trade, the street fashion scene, the crypto economy or the phenomenon of online life coaching. Specific empirical cases can be located in Italy or abroad. We will use a mix methods approach combining quantitative digital data anlysis with qualitative interviews and fieldwork. Applicants should be fluent in English and Italian.

    6 mesi presso L'Ippocastano Milano Comunicazione Digitale

    6 mesi  presso Center for Media and Policy Studies, University of Warwick, Department of Sociology, oppure Univeristy of Essex, The Culture and Capital Center, University of California, Irvine

    Prof. Adam Arvidsson adamerik.arvidsson@unina.it

     

    Borsa 3 Turismo 2.0 e Web analytics

    Il Web 2.0 ed i social media sempre più permeano ogni aspetto della vita quotidiana, consentendo di produrre, condividere e ricercare informazioni e contenuti di ogni tipo. Nell'ambito del Turismo, in particolare, i social media hanno mutato il modo in cui gli utenti pianificano le proprie esperienze di viaggio e le attività culturali e ricreative, valutando le esperienze degli altri utenti prima di acquistare i necessari servizi. Piattaforme come TripAdvisor, Yelp o Booking, consentono di raccontare con testi liberi le proprie opinioni e percezioni sulle strutture ricettive e di ristorazione, e sulle diverse attrazioni, includendo musei, monumenti o luoghi di interesse naturalistico e paesaggistico. Il progetto "Turismo 2.0 e Web analytics" intende esplorare il fenomeno del word-of-mouth in ambito turistico, sia da un punto di vista teorico sia da un punto di vista empirico, utilizzando approcci di tipo quantitativo basati sull'analisi dei dati testuali e dei dati relazionali, e sviluppando soluzioni e strategie originali per la visualizzazione delle informazioni più rilevanti. I risultati ottenuti nel corso del progetto contribuiranno a supportare operatori del settore turistico e attori istituzionali, soprattutto nell'ottica di una ripresa delle attività dopo la crisi causata dalla pandemia di COVID-19, proponendo degli strumenti statistici ed informatici utili ad analizzare e interpretare le esigenze dei turisti e potenziare la qualità dei servizi offerti

    6 mesi – presso TARGET EURO S.R.L. - 87100 Cosenza

    6 mesi presso il Data Science Institute della London School of Economics.

    Prof. Michelangelo Misuraca michelangelo.misuraca@unical.it

     

    Borsa 4 Innovazione digitale, inclusione sociale e web analytics nelle piattaforme della conoscenza

    A fronte dell'enorme produzione di dati nelle piattaforme della conoscenza, il progetto di ricerca si dedica all'uso dei web-analytics per lo studio del comportamento sociale e dei processi formativi online. Il progetto prenderà in considerazione gli aspetti centrali e complementari dei learning analitics, per lo studio delle esperienze formative negli ecosistemi digitali, e delle infrastrutture di dati attraverso cui questi sono raccolti, analizzati e condivisi, per il miglioramento delle pratiche e delle policy della formazione.

    Particolare rilievo sarà attribuito al segmento del life-long learning in ambito aziendale e/o per la pubblica amministrazione. Pertanto il progetto fa riferimento alle seguenti aree di ricerca: Innovazione digitale, amministrazione digitale, politica digitale, analisi dei web analytics, analisi dei learning analytics, digital public policies.

    6 mesi presso Gematica, specializzata nella realizzazione di sistemi avanzati di telecomunicazione e soluzioni software, Via Diocleziano n. 107, Napoli.

    6 mesi presso l'Imperial College, London

    Prof Fortunato Musella fortunato.musella@unina.it

     

    Borsa 5 Imprese del territorio e trasformazione digitale

    Il percorso progettuale intende favorire la ricerca sui temi dell'innovazione, delle tecnologie abilitanti e del più ampio tema della transizione digitale, al fine di rispondere alle esigenze di innovazione sostenibile e di facilitare i processi di  trasformazione digitale in chiave 4.0 delle piccole e medie imprese (PMI) della Campania.

     In particolare, si intende favorire la diffusione di soluzioni digitali e la loro introduzione nei processi produttivi delle PMI, aumentare la diffusione sul mercato delle soluzioni mature e favorire l'accesso ai processi di innovazione digitale, previa valutazione della maturità dei processi aziendali. Lo scopo è inoltre quello di supportare lo sviluppo e l'attuazione di progetti di RS&I, in forma sostenibile dal punto di vista sociale e ambientale dei contesti che ospitano le PMI.

    Partner del progetto è Campania DIH, che ha favorito la creazione dell'ecosistema regionale dell'innovazione digitale al fine di facilitare i percorsi di trasferimento tecnologico e valorizzazione di competenze tecniche e di soluzioni digitali dei propri partner, nonché di supportare i processi di trasformazione digitale delle PMI.

    Pertanto, il  progetto fa riferimento alle seguenti aree di ricerca: 

    Innovazione digitale, transizione ecologica, analisi del territorio, reti di imprese, governance partecipata dei processi di innovazione sostenibile.

     12 mesi presso la sede DIH Campania Digital Innovation Hub, con sede in Piazza dei Martiri 58, presso Unione Industriali Napoli

    6 mesi presso Wageningen University, Environmental Policy (rif. prof.ssa Judith van Leeuwen)- Olanda.

    Prof. Anna Maria Zaccaria zaccaria@unina.it

     

    Avviso alle Università - Ricerca e selezione di Dottorati di ricerca Anno accademico 2020\2021 

    Proposta di accredito e convenzionamento dottorati di ricerca (barrare la tipologia proposta) 

    Art. 2.1 - I) 

    Dottorati innovativi - Intersettoriali, vertenti sulle tematiche dell'iniziativa "Industria 4.0", caratterizzati dal forte interesse industriale e dal coinvolgimento di imprese che svolgano attività industriali dirette alla produzione di beni o di servizi in coerenza con la "Strategia Nazionale di Specializzazione Intelligente 2014-2020" approvata dalla Commissione europea

     

     

    Art. 2.1 - II)

    Dottorati su scienze statistiche e attuariali

     

        Art. 2.1 - III)

    Dottorati su tematiche dello sviluppo sostenibile

     

      Art. 2.1 - IV) 

    Tematiche INPS e Welfare e Benessere (barrare la macroarea e l'argomento del dottorato)

    1. Innovazione nel settore pubblico

     

    1. Trasformazione digitale della PA e public service design;
    2. L'evoluzione degli assetti organizzativi delle PA, servizi digitali, customer experience management (metriche, metodologie e

    indicatori di impatto);

                                                                                                                                                                                                                          

                                                                                                                                                    

                                                                                                                                                                Metodologie di Business Intelligence/Business Analytics e Big Data nella PA;

    1. Nuove tecnologie per nuovi modelli di servizio nella PA: la centralità dei cittadini e delle imprese; 
    2. Comunicazione pubblica e social network. 

     

    1. Diritto della Previdenza Sociale

     

    1. Transizione dalla vita lavorativa alla quiescenza;
    2. Previdenza, benessere, informazione e scelte di risparmio;
    3. La struttura salariale;
    4. Le politiche attive del lavoro;
    5. La politica familiare.

     

    1. Welfare – Ammortizzatori sociali – Contrasto all'evasione

     

    1. Social ROI e strumenti di misurazione del valore sociale generato dagli interventi di welfare pubblico;
    2. Le reti di protezione sociale, l'esclusione sociale e le riforme dell'assistenza ai disoccupati;
    3. Le politiche socio-economiche nel periodo Covid-19; 
    4. Le politiche di sostegno della non autosufficienza;
    5. L'evasione contributiva e fiscale e gli strumenti di emersione del lavoro sommerso.



     

  • Ciclo:

    37°
  • Docenti del dottorato:

    ALLIEGRO Enzo Vinicio

    AMATURO Enrica

    ARAGONA Biagio

    ARVIDSSON Adam Erik

    BRANCACCIO Luciano

    BRANCATO Sergio

    CORBISIERO Fabio

    D'ALFONSO Stefano

    GAMBARDELLA Dora

    GIORDANO Giuseppe

    GRASSIA Maria Gabriella

    GRIMALDI Emiliano

    IRPINO Antonio

    LOMBARDO Rosaria

    MARINO Marina

    MARRA Mita

    MISURACA Michelangelo

    MORLICCHIO Enrica

    MUSELLA Fortunato

    ORIENTALE CAPUTO Giustina

    PALUMBO Francesco

    PIRONE Francesco

    SAVONARDO Raffaele

    SCEPI Germana

    STROZZA Salvatore

    VERDE Rosanna 

    ZACCARIA Anna Maria

    Membri del collegio (Personale non accademico dipendente di altri Enti e Personale docente di Università Straniere)

    HALFORD SUSAN

    LANDRI PAOLO

    SAPORTA GILBERT

  • Organizzazione corsi e attività didattica:

     

    Cognome

    Nome

    Corso

    Data

     

         

    ARAGONA 

    Biagio 

    ALGORITHM AUDIT: LA RICERCA SOCIALE PER GOVERNARE I FUTURI SOCIO-DIGITALI

     

     23/03 11:00-13:00;

    30/03 11:00-13:00;

    06/04 11:00-13:00;

    13/04 11:00-13:00

    ARVIDSSON 

    Adam Erik 

    Digital Society

     

    1-3-10 febbraio ore 15

    BRANCACCIO 

    Luciano 

    L'analisi dei movimenti sociali e politici.

    lunedì 10 gennaio, mercoledì 12 gennaio e venerdì 14 gennaio (2022), ore 9-13

    BRANCATO 

    Sergio 

    "La sociologia dei media"

     

    Brancato, Chirchiano, Fichera, "Il mondo dei media", Guida

     

    - Colombo, "Ecologia dei media", Vita e Pensiero

     

    - Bertetti, "Che cos'è la transmedialità", Carocci

    18-19 e 25-26 gennaio 2022

     

    Ore 10-13

    CORBISIERO 

    Fabio 

     

     

    D'ALFONSO 

    Stefano 

    1. Il ruolo dell'università nel sistema antimafia (S. D'Alfonso) –

    2. L'insegnamento universitario in tema di mafie (S. D'Alfonso e A. M. Zaccaria)

    3-4. La ricerca universitaria in tema di mafie (cui parteciperanno studiosi del nostro Dipartimento e di altri atenei che hanno partecipato alla ricerca, descrivendo lo stato dell'arte e le prospettive nella propria disciplina scientifica): Carolina Castellano, Rocco Sciarrone (Uni Torino) e  Daniela De Leo  (Sapienza)

     

    S. D'Alfonso e G. Manfredi (a cura di), L'università nella lotta alle mafie. Ricerca e formazione, pubblicato nel luglio del 2021 con Donzelli

    6 dicembre h 15:00

     

     

    13 dicembre h 15:00

     

     

    16 dicembre h 15:00).

     

       

     

    GIORDANO 

    Giuseppe 

    Social Network Analysis: approcci, metodologie, applicazioni.

    7-8 luglio ore 10-18

     

       

     

    GRIMALDI 

    Emiliano 

    Scrivere per riviste peer-reviewed

    (Writing for peer-reviewed journals)

    12 ore

     

    martedì 8 febbraio 2022 – ore 10-13

    martedì 15 febbraio 2022 – ore 10-13

    martedì 22 febbraio 2022 – ore 10-13

    martedì 1 marzo 2022 – ore 10-13

     

    I

         

    PIRONE 

    Francesco 

    - Lezione 1. –

    La scoperta dell'imprenditorialità, l'economia classi e il capitalismo borghese

     

    - Lezione 2. –

    L'imprenditorialità, l'economia dell'innovazione e il capitalismo imprenditoriale

     

    - Lezione 3. –

    Il nuovo spirito del capitalismo, la rete e il capitalismo digitale

     

    - Lezione 4. –

    L'imprenditorialità sociale, l'innovazione sociale e l'altra economia

     

     

    10/03/2022, ore 10:00-

    12:00

     

     

     

     

     

     

    17/03/2022, ore 10:00-12:00

     

     

     

     

    24/03/2022, ore 10:00-12:00

     

     

     

     

     

    31/03/2022, ore 10:00-12:00

    SAVONARDO 

    Raffaele 

    Comunicazione e Innovazione

    17/24 febbraio 3 marzo alle 15

     

         

    ZACCARIA 

    Anna Maria 

    Social Network Analysis: approcci, metodologie, applicazioni.

    7-8 luglio 10-18

     

     

    Prof. Punziano "Innovare l'architettura della ricerca - i disegni di ricerca dal misto al digitale".

    Il corso prevede:

    - 12 ore di lezione frontale volte a discutere con i dottorandi le fasi di redazione di un disegno di ricerca nelle scienze sociali partendo dall'introduzione dei classici modelli qualitativo e quantitativo fino ad introdurre i disegni misti e quelli digitali;

    - 4 ore di laboratorio per la scrittura di un disegno di ricerca a partire da quello elaborato per il proprio progetto di tesi o per altre ricerche nelle quali si è coinvolti;

    - 4 ore di presentazione del lavoro svolto durante il laboratorio con sessione di mentoring dedicata alle ricerche individuali.

    Il corso si svolgerà dal 20-22 dicembre

     
     
     
     
     
  • Prova ammissione:

      L'ammissione al dottorato sarà decisa da una commissione che, dopo una prima selezione in base ai titoli, valuterà i candidati mediante un colloquio volto ad accertare le attitudini e le conoscenze di base del candidato necessarie per partecipare con profitto al dottorato in Scienze Sociali e Statistiche.

    Durante la discussione il candidato sarà invitato a presentare un progetto di ricerca di 3.000 parole (in italiano o in inglese) su temi che presumibilmente anticiperanno la tesi di dottorato.

    Il progetto dovrà essere allegato ai titoli

    Si richiede di allegare anche una copia della tesi

    Il candidato dovrà dimostrare una conoscenza fluente della lingua inglese

    La procedura di selezione consiste in due fasi:

    Valutazione titoli  Prova orale (Lingua Progetto di ricerca)

    Per i laureati all'estero la modalità di ammissione è uguale  ai candidati laureati in Italia

  • Argomenti esame di ammissione:

    Durante la discussione il candidato sarà invitato a presentare un progetto di ricerca di 3.000 parole (in italiano o in inglese) su temi che presumibilmente anticiperanno la tesi di dottorato.

  • Durata: 3 anni
  • Crediti formativi: 180
  • Note:

    I Anno

    Per gli studenti del primo anno, il dottorato eroga un blocco comune di insegnamenti a carattere avanzato sulle discipline di base inteso ad accrescere le competenze dei dottorandi nei seguenti campi: metodi e approcci alla ricerca sociale; analisi dei dati quantitativi e qualitativi e principali software per la loro elaborazione; disegno della ricerca sociale quantitativa e qualitativa; procedure di costruzione del dato quantitativo e qualitativo. Nell'ambito di questo blocco comune di insegnamenti si terrà conto dei diversi livelli iniziali degli studenti, utilizzando le attività individuali, durante il corso e finali, per colmare lacune e per fornire spunti per approfondimenti. Sempre durante il primo anno il dottorato, avvalendosi della collaborazione di studiosi italiani e stranieri, offre un certo numero di seminari su aspetti applicativi o teorici di contenuto sia specialistico che interdisciplinare, scelti di volta in volta a seconda delle disponibilità dei docenti, soprattutto se di altra sede, e delle esigenze formative dei singoli dottorandi. Nel corso del primo anno sono altresì previsti: a) Un seminario su la programmazione europea e le opportunità di finanziamento per la ricerca b) Attività di perfezionamento dell'inglese svolta presso il CLA c) Attività di formazione su academic writing e tecniche per la presentazione di relazioni a convegni scientifici d) Attività di addestramento all'uso dei software per l'analisi dei dati R, SPAD, SPSS, UCINET, GIS, NVivo, TALTAC. Accanto ai corsi attivati dal dottorato, i dottorandi possono seguire corsi attivati nell'ambito delle lauree magistrali dell'ateneo. I corsi di base e i seminari in aula sono integrati da corsi accessibili via web erogati da qualificati atenei internazionali o italiani. Il dottorato si avvale inoltre delle possibilità offerte da Federica, il progetto e-Learning dell'Università di Napoli Federico II. L'obiettivo è giungere a definire un percorso formativo che permetta di acquisire le competenze specifiche che consentano al dottorando di affrontare al meglio il percorso scelto per i successivi due anni. La frequenza ai corsi obbligatori e quella ai corsi specialistici è necessaria fino al raggiungimento dei crediti previsti (garantendo almeno il 90% di presenza in aula, tanto per i corsi obbligatori, quanto per quelli specialistici). Alla fine del primo anno il dottorando dovrà: 1. Aver completato la formazione di base e specialistica del primo anno, per la cui attribuzione dei crediti i docenti devono assegnare o la stesura di un eaborato o la risoluzione di esercizi (Exam Questions) o la presentazione e discussione di un tema; 2. Aver formulato il progetto di tesi (obiettivo della tesi, contenuto della letteratura sul tema, contributo specifico che il dottorando pensa di potere dare a tale letteratura e organizzazione dei capitoli della tesi, disegno e tempi della ricerca) in un elaborato di circa 2000 parole; 3. Consegnato un paper di circa 7000 parole (compresa la bibliografia), su un elenco di tematiche proposte dai docenti che hanno tenuto i corsi scegliendo tra una proposta di carattere metodologico-statistico o una di tipo tematico e finalizzato alla partecipazione ad un convegno scientifico nazionale o, preferibilmente, internazionale.

    II Anno

    Nel corso del secondo anno il dottorando dovrà completare la formazione in aula avendo la possibilità di personalizzare la preparazione sulla base dei suoi interessi di ricerca sotto la supervisione del/dei tutor. Ai corsi si affiancano i seminari in aula e le occasioni formative offerte dalla scuole estive e invernali in Italia e all'estero. Alla fine del secondo anno il dottorando dovrà: 1. Aver completato la formazione di base e specialistica del primo anno, per la cui attribuzione dei crediti i docenti devono assegnare o la stesura di un eaborato o la risoluzione di esercizi (Exam Questions) o la presentazione e discussione di un tema; 2. Aver consegnato almeno un capitolo della tesi (di circa 7000 parole) e discusso i primi risultati di ricerca nel corso del Seminario Annuale; 3. Aver trascorso un periodo di studio o ricerca all'estero o aver preso parte ad almeno una summer o winter school sui temi di ricerca del dottorato; in alternativa dovrà indicare dove intende recarsi nel terzo anno dimostrando di aver già preso contatti; 4. Dimostrare di aver partecipato con la presentazione di un paper a convegni nazionali e internazionali o di aver pubblicato almeno un articolo su riviste scientifiche nazionali o, preferibilmente, internazionali; III anno II terzo anno sarà principalmente rivolto alla stesura della tesi. Ciascun dottorando esporrà, nell'ambito di un seminario aperto al pubblico, l'intero progetto di tesi con particolare attenzione ai risultati innovativi già raggiunti.

    Sistema di valutazione della qualità. Il dottorato intende avvalersi di un processo di valutazione delle attività erogate attraverso la misurazione annuale del livello di soddisfazione dei dottorandi. La valutazione in itinere delle attività svolte dai dottorandi avverrà attraverso l'organizzazione di riunioni periodiche in cui gli stessi saranno chiamati ad illustrare le ricerche in corso. Saranno altresì valutati numero e qualità delle pubblicazioni prodotte nel triennio. Al termine del periodo di soggiorno all'estero, ai fini della valutazione del dottorando, il collegio prenderà atto della relazione del supervisore dell'ente ospitante. Le tesi di dottorato saranno valutate da una commissione composta da docenti di atenei italiani e stranieri, ed eventuali esperti esterni nel caso di tesi in co-tutela

  • Contatti:

    Dott.ssa Anna Cocozza

    anna.cocozza@unina.it

  • Sede del corso: Dipartimento di Scienze Sociali Napoli

Documenti