ASSET. H2020 (Research & Innovation Programme GA 837854)

asset

Partono le attività del progetto "ASSET. A holistic and Scalable Solution for Research, Innovation and Education targeting Energy Transition" di cui la Federico II è partner con il suo dipartimento di Scienze Sociali (responsabile scientifico: Rosanna De Rosa). Una partnership ampia ed estremamente qualificata per accompagnare i processi di transizione energetica in Europa. Il progetto è finanziato dal programma H2020 (Research & Innovation Programme GA 837854) e risponde all'obiettivo di fornire una soluzione olistica e scalabile per la ricerca, l'innovazione e l'istruzione attraverso la realizzazione di networks funzionali fra le aziende del settore energetico, le università, gli attori della formazione, le autorità del settore energetico e ambientale, i decisori politici e, più in generale, i cittadini sensibili alle tematiche ambientali e alla qualità dei processi di transizione energetica. 

Il progetto intende fornire, soprattutto, gli strumenti per la condivisione delle conoscenze e delle competenze necessarie ad affrontare la transizione energetica supportando la formazione degli skill profiles richiesti dal settore, con una forte componente interdisciplinare orientata ad integrare le scienze sociali in un ambito ad esclusiva vocazione tecnologica. ASSET metterà, infatti, a punto un palinsesto di programmi educativi destinanti a tre principali target: agli studenti universitari desiderosi di rafforzare la propria formazione in un ambito in forte crescita, agli attori industriali che si propongono di aggiornare gli CSA (Competencies, Skills, Abilities) dei propri dipendenti, e infine, ai cittadini perché comprendano opportunità e implicazioni della transizione energetica e ne diventino i principali supporters. 

Nel corso del progetto ASSET, il consorzio svilupperà oltre 23 modelli di grafici di apprendimento (learning graph) e più di 40 programmi educativi che saranno condivisi con i diversi dipartimenti delle università di tutta l'UE, gli industrial partners e i produttori di energia a livello europeo. Inoltre, sarà realizzato un portfolio di challenges e case-studies grazie alla ricerca sociologica in tema ambientale e alla sperimentazione della metodologia didattica di Case Based Learning. Gli attori coinvolti potranno ricercare i programmi disponibili – online e on campus - sul sito web di ASSET (http://energytransition.academy) e sulla piattaforma Emma (www.europeanmoocs.eu) e, in caso di ricerca infruttuosa, inviare una richiesta per la creazione di contenuti nuovi necessari al proprio mercato di riferimento. Infine, una road map sarà rilasciata al termine del progetto con linee guida per la scalabilità del modello ASSET ad altri ambiti settoriali e schemi per rafforzare il dialogo tra il mondo accademico, l'industria, le comunità locali e professionali.

Il progetto è coordinato da ATOS (ES) e vede la partecipazione dell'Università di Napoli Federico II (IT), della Rheinisch-Westfälische Technische Hochschule Aachen (DE), della OTE Academy (GR), della Aalborg University (DK), della University of West Attica (GR), del Polytechnic University of Valencia (ES), della LogicalSoft (IT), e dei partner industriali: ENOSTRA (IT), Ecopower (BE), e European Association for Storage of Energy (BE).

Per informazioni e collaborazione: http://energytransition.academy


In primo piano